Struttura Semplice Dipartimentale

Riabilitazione - Distretto 1

Chi siamo

palestra riabilitazione

La Struttura si occupa di:

  • interventi riabilitativi domiciliari ed ambulatoriali adulti, per disabilità temporanee o permanenti, secondo piani personalizzati.
  • visite fisiatriche
  • valutazioni multidisciplinari per disabilità gravi - Per l'attivazione dell'équipe multidisciplinare è necessario presentare copia del riconoscimento Legge 104/92
  • assistenza protesica (carrozzelle, apparecchi acustici ed oculari, deambulatori, protesi mammarie esterne..) - valutazione, prescrizione, collaudo, addestramento all'uso di ausili, ortesi e protesi
  • educazione sanitaria - la Struttura predispone interventi preventivi rivolti alla salute della popolazione adulta del distretto e, di concerto con il Dipartimento di Prevenzione, alla prevenzione delle patologie ad insorgenza professionale.

Per le prestazioni ambulatoriali è necessario eseguire una visita con il medico fisiatra  il quale darà le indicazioni sull'eventuale trattamento; l'accesso a tali visite è gestito dal CUP su richiesta del Medico di Medicina Generale (richiesta di visita fisiatrica o di attivazione del servizio per valutazione/prescrizione ausili e riattivazione motoria).

Il medico fisiatra, stabilita diagnosi, terapia e prognosi, definisce il progetto individuale che sarà poi articolato in una serie di programmi che potranno svilupparsi con diverse figure professionali (fisioterapisti, logopedista, terapisti occupazionali ecc.) a domicilio o in ambulatorio.

Gli interventi di tipo domiciliare interessano esclusivamente i pazienti con gravi patologie e non trasportabili presso l'ambulatorio e vi si accede tramite richiesta del Medico di Medicina Generale.

La Struttura Riabilitazione assicura anche la continuità assistenziale con l’ospedale (valutazione in reparto neurologico ed ortopedico pre-dimissione): la persona viene valutata anche da un terapista del distretto e si definisce un piano di assistenza, nel quale vengono identificati gli obiettivi ed i percorsi/fasi di cura.


Se l'interessato ha intrapreso l'iter per il riconoscimento dell'invalidità civile, al momento del primo contatto con la Struttura di Riabilitazione viene richiesta:

  •  copia del verbale di invalidità civile, se la persona ne è già in possesso
  •  copia della domanda di riconoscimento dell'invalidità civile con allegato il certificato del medico di medicina generale, che contestualizza le patologie di cui la persona soffre, per coloro che devono ancora sottoporsi alla visita per il riconoscimento.
Contatti

telefono: 040 3997809
fax: 040 3997821
email: riabilitazione.dist1@asuits.sanita.fvg.it

Contatti

telefono: 040 3997811 - Assistenza protesica
fax: 040 3997821
email: uffinvalidi.dist1@asuits.sanita.fvg.it

Indirizzo

via Lionello Stock 2/2
34135 Trieste (TS)
sopra il supermercato
sulla mappa indicazioni stradali

Persone

Responsabile: Sabrina Gasperi

ultima modifica: 24 luglio 2017 Dedicato a Eventi della vita Commenti / Suggerimenti
Questo contenuto è dedicato a:

Disabili / Anziani e non autosufficienti / Invalidi civili

Questo contenuto si riferisce a questi eventi della vita:

Disabilità / Protesi e ausili / Effettuare la riabilitazione Ricevere le cure al proprio domicilio