Ufficio

Ufficio disciplina tirocini e frequenze istituzionali

Cosa facciamo

Il tirocinio di formazione ed orientamento, detto anche stage, consiste in un periodo di formazione svolto in una delle strutture dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, a completamento e/o integrazione del proprio percorso di studi e presenta due finalità essenziali:
- una finalità formativa, in quanto permette di approfondire, verificare ed ampliare l'apprendimento ricevuto durante il percorso di studi;
- una finalità orientativa, in quanto permette di entrare nel mondo del lavoro e di conoscere dall'interno la realtà dell'azienda e le dinamiche organizzative e lavorative, nonché di assumere maggiore consapevolezza delle proprie scelte professionali.
Il tirocinio costituisce pertanto:

  • un'importante esperienza formativa ed un'occasione per applicare e verificare modelli e schemi concettuali, appresi durante i corsi di studio, alla realtà operativa di un ente pubblico;
  • un'opportunità per raccogliere materiale informativo utile ad approfondire l'argomento di ricerca di proprio interesse;
  • un momento utile per constatare i propri interessi all'interno di uno specifico contesto lavorativo professionale;
  • una modalità efficace per comprendere a fondo le logiche di funzionamento dell'ente locale ospitante;
  • una valida occasione per allacciare rapporti professionali preziosi.

Per gli studenti universitari l'esperienza di tirocinio può avere anche valore di credito formativo.
Tuttavia le modalità di attribuzione e riconoscimento del numero di crediti varia da università ad università e da facoltà a facoltà.

Le attività svolte durante l'esperienza del tirocinio presentano alcune caratteristiche aventi i seguenti aspetti comuni di riferimento:
Il soggetto proponente garantisce l'assegnazione di un tutore quale responsabile didattico organizzativo delle attività.
L'ente ospitante a sua volta ha l'obbligo di nominare un tutore.

Il Tutore del soggetto promotore
Il Tutore delegato dal soggetto promotore ha un compito di impostazione metodologica e di controllo: esso deve verificare la correttezza del progetto formativo rispetto alle caratteristiche del percorso formativo ed assicurarsi della serietà, delle motivazioni e dell'impegno sia del tirocinante che dell'ente ospitante. Infine dovrà monitorare lo svolgimento dello stage per risolvere possibili incomprensioni o insoddisfazioni che potrebbero insorgere tra le parti.

Il Tutore dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste
Si tratta di una figura all'interno dell'organizzazione ospitante, responsabile dell'accoglimento e dell'assistenza al tirocinante nel periodo di permanenza in sede.
La sue funzioni sono quelle di seguire il tirocinante nello svolgimento del tirocinio e di essere il referente del soggetto ospitante nei confronti del soggetto proponente.
Si tratta di una figura all'interno dell'organizzazione ospitante, obbligatoriamente individuata dall'Azienda stessa.
Le caratteristiche chiave del buon tutore, da un punto di vista personale, sono la disponibilità, la competenza, la capacità di comunicare e di coinvolgere.
Nel momento dell'inserimento, al tirocinante andranno illustrate tutte le normative che regolano la vita di una azienda sanitaria, con particolare attenzione a quelle antinfortunistica, comportamentali,igieniche ed organizzative richieste all'interno della struttura ospitante.
È buona regola inoltre spiegare le regole dell'ente ospitante nel suo complesso ed approfondire l'intero processo lavorativo all'interno del quale si colloca l'attività che gli verrà affidata.

Durata e orari
La durata dei tirocini varia in base alle disposizioni della normativa di riferimento in materia di tirocini di formazione ed orientamento.
Gli orari del tirocinio vengono generalmente concordati fra il tirocinante ed il tutore dell'azienda sanitaria, tenuto conto delle esigenze di entrambi e degli orari delle strutture ospitanti, tenendo conto che non devono superare le 6/8 ore.

torna su
ultima modifica: 25 ottobre 2017 Commenti / Suggerimenti