Come fare per...

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Deroga all'utilizzo di dispositivi di protezione individuale (DPI) per l'udito e relativi valori limite sul rischio rumore

Normalmente il datore di lavoro fornisce i dispositivi di protezione individuale (DPI) per l'udito nei casi in cui i rischi derivanti dal rumore non possono essere evitati con misure di prevenzione e protezione e si raggiungano livelli che sottopongono i lavoratori a valori di esposizione superiori ad 85 dB(A). In casi particolari il datore di lavoro può richiedere

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Deroga preventiva allo svolgimento di attività lavorative in locali sotterranei o semisotterranei

É vietato adibire al lavoro locali chiusi sotterranei o semisotterranei (art. 8. D.P.R. 303/1956). Può tuttavia essere richiesta (preventivamente) una autorizzazione in deroga alla Struttura Complessa di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SCPSAL), quando ricorrano particolari esigenze tecniche delle lavorazioni. La deroga può essere rilasciata

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Notifica di costruzione e di realizzazione di edifici da adibire a lavorazioni industriali

In caso di costruzione e di realizzazione di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali ove è prevista la presenza di più di tre lavoratori, nonché nei casi di ampliamenti e ristrutturazioni di quelli esistenti, i relativi lavori devono essere eseguiti nel rispetto della normativa di settore e devono essere comunicati alla SC Prevenzione e sicurezza

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Notifica di lavori che possono comportare un'esposizione all'amianto dei lavoratori

La notifica deve contenere informazioni in merito all’ubicazione del cantiere, dei tipi e delle quantità di amianto manipolati e su quanti lavoratori verranno impiegati in tali attività e una descrizione delle attività e dei procedimenti applicati e delle misure adottate per limitare l’esposizione dei lavoratori all’amianto. In particolare la notifica deve indicare

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Notifica preliminare cantieri edili

Il committente/responsabile dei lavori nei cantieri edili in cui (vedi art. 99 del D.Lgs. 81/2008): - sono presenti più imprese esecutrici anche non contemporaneamente - opera un'unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a 200 uomini-giorno ha l'obbligo di trasmettere all'Azienda Sanitaria Locale (Struttura Complessa Prevenzione e Sicurezza

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Piano di lavoro per la bonifica di amianto

Il piano di lavoro deve contenere una puntuale e precisa descrizione delle misure necessarie per garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori sul luogo di lavoro e per la protezione dell'ambiente esterno. Devono essere indicate nel dettaglio le procedure di lavoro che si intendono adottare. In particolare il piano deve indicare la data effettiva di inizio

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Relazione annuale del materiale contenente amianto bonificato e conferito a discarica -presentazione

Le imprese che svolgono attivita' di smaltimento o di bonifica dell'amianto, devono inviare annualmente alle Regioni (per la Regione Autonoma FVG: Direzione centrale ambiente e lavori pubblici) e al Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro della Azienda Sanitria Locale, nel cui ambito di competenza si svolgono le attività dell'impresa, una

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Ricorso avverso il giudizio di idoneità, temporanea o totale

La normativa vigente sulla sicurezza sul lavoro prevede, per lavorazioni che comportino l'esposizione a specifici rischi, elencati in diverse norme, l'obbligo per il datore di lavoro di far sottoporre i lavoratori da parte dei "medici competenti" a visite mediche preventive e periodiche, al fine di valutare la loro idoneità alla mansione. E' dovere del lavoratore

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Rilevazioni ambientali di amianto e fibre minerali e di analisi di laboratorio su filtri e campioni - richiesta

La Struttura Complessa Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SCPSAL) rappresenta un centro di riferimento Regionale per l'analisi dei materiali contenenti amianto. I campionamenti, sia di materiali solidi che derivanti da campionamenti di polveri aerodisperse possono essere consegnati al Laboratorio fibre della Struttura. La SCPSAL può, inoltre, effettuare

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Trasmissione del documento di sicurezza redatto per le operazioni e i servizi portuali svolti dalle imprese autorizzate ai sensi della L. 84/1994

L'impresa portuale autorizzata ai sensi della legge 84/94 ad operare in ambito portuale nel campo delle operazioni e servizi portuali, deve redigere il documento di sicurezza per tali attività lavorative trasmettendolo in via preventiva all'Autorità Portuale e alla SC Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL), mediante lettera raccomandata od

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SCPSAL)

Vigilanza del rispetto della normativa in materia igiene e sicurezza del lavoro

L'attivazione di una attività di vigilanza o prevenzione comprende: • il sopralluogo nei luoghi di lavoro, al fine di controllare la rispondenza di ambienti, attrezzature, macchine, impianti e sostanze utilizzate alle norme di legge e di buona tecnica vigenti, nonché alla verifica delle procedure di lavoro • la valutazione di documenti, atti, registri ecc., la