Vaccinazione contro il Papilloma Virus (HPV)

Cos'è l'Hpv

Il tumore della cervice uterina è l'unico che si può prevenire con un vaccino. A causarlo è infatti il papilloma virus (Hpv), un virus così frequente che si stima oltre il 75% delle donne sessualmente attive se ne infetti nel corso della propria vita.
Nella maggior parte dei casi l'infezione è transitoria e guarisce in modo spontaneo senza lasciare esiti. Talvolta, però, ciò non avviene e si rischia di sviluppare un carcinoma della cervice uterina. L'Hpv è infatti responsabile della quasi totalità dei casi di tumore del collo dell'utero (o cervice uterina).
Ogni anno in Italia ne sono diagnosticati quasi 3.500 nuovi casi e un migliaio di donne muore per questa patologia. L'incidenza più elevata si ha attorno ai 45 anni di età, mentre è praticamente assente sotto ai 25 anni.

La prevenzione

Oggi l'arma migliore per contrastare questo tumore è il Pap Test (noto come "striscio"), un esame semplice e innocuo, che permette di identificare la presenza di lesioni quando sono ancora piccolissime, dando la possibilità di intervenire tempestivamente prima che si trasformino in tumore.
Come in diverse regioni d'Italia, anche in Friuli Venezia Giulia è attivo un programma di prevenzione (screening) rivolto alle donne di età compresa fra 25 e 65 anni: queste donne vengono invitate dall'AAS n.1 ad effettuare un pap-test completamente gratuito ogni 3 anni.

La vaccinazione contro l'Hpv

A febbraio 2007 l'Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato la commercializzazione del primo vaccino contro l'Hpv e dal 2008 è disponibile in Regione.
Il vaccino è un ottimo strumento per prevenire le infezioni da Hpv e viene offerto dall'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n.1 "Triestina" alle undicenni. La vaccinazione va infatti eseguita, con un certo anticipo rispetto all'inizio dell'attività sessuale che è la principale via di contagio.
Il ciclo vaccinale consiste nella somministrazione per via intramuscolare di tre dosi (0-2-6 mesi). L'osservazione ha mostrato che il vaccino ha un buon profilo di sicurezza.
Per vaccinarsi basta attendere la lettera-invito che viene inviata a tutte le famiglie interessate. Nella lettera vengono già fissati il giorno e l'ora in cui effettuare la vaccinazione. Se fosse necessario spostare l'appuntamento, nella lettera è riportato il numero telefonico da contattare.
Tutte le vaccinazioni vengono effettuate presso il Centro Vaccinale Unico, del Dipartimento di Prevenzione .
Le ragazze che non si sono vaccinate negli anni precedenti possono farlo, a titolo gratuito, purché non abbiano ancora compiuto 18 anni. Per farlo, basta prenotare la vaccinazione recandosi presso uno sportello CUP dell'AAS1 o delle Farmacie (no Burlo Garofolo, no Ospedali Maggiore e Cattinara) oppure telefonando allo 040-3995020 (dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00).

Il vaccino non sostituisce il Pap test che va eseguito regolarmente per poter diagnosticare precocemente lesioni precancerose e il tumore della cervice uterina.

Sono argomenti certo delicati per le famiglie che vale però la pena di affrontare con serenità e realismo insieme al medico di famiglia, il pediatra o il ginecologo, perché la vaccinazione protegge la salute delle proprie figlie.

Per approfondimenti

ultima modifica: 13 maggio 2015 Dedicato a Eventi della vita Commenti / Suggerimenti
Questo contenuto è dedicato a:

Giovani

Questo contenuto si riferisce a questi eventi della vita:

Vaccinarsi