Dettaglio news

16 novembre 2017

Campagna Antinfluenzale 2017-2018

campagna antinfluenzale 2017 - news

La campagna stagionale di vaccinazione contro l'infuenza prende il via lunedì 6 novembre 2017.

La vaccinazione è gratuita, per le persone che rientrano nelle categorie a rischio e sarà possibile effettuarla presso l'ambulatorio del proprio Medico di Famiglia, come gli scorsi anni.
Il consiglio è di vaccinarsi entro la fine del corrente anno, in modo da essere correttamente immunizzati all'arrivo dell'epidemia attesa proprio a ridosso delle vacanze di Natale.
Le vaccinazioni saranno effettuate in primo luogo dai Medici di Medicina Generale, che riceveranno il vaccino dall'Azienda Sanitaria con la collaborazione delle Farmacie Territoriali.

L'influenza rappresenta un serio problema di Sanità Pubblica e una rilevante fonte di costi diretti ed indiretti per l'attuazione delle misure di controllo e la gestione dei casi e delle complicanze delle malattie ed è tra le poche malattie infettive che di fatto ogni uomo sperimenta più volte nella propria esistenza, indipendentemente dallo stile di vita, dall'età e dal luogo in cui vive.
Il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie stima che in media, nella Comunità Europea, circa 40mila persone ogni anno muoiano prematuramente a causa dell'influenza. Il 90% dei decessi si verifica in soggetti di età superiore a 65 anni, specialmente quelli che presentano già patologie croniche.

Categorie a rischio, per le quali la vaccinazione è gratuita:
I destinatari dell'offerta vaccinale sono i soggetti nati prima del 31/12/1951.

Se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o altre importanti malattie croniche, allora sei a rischio di andare incontro a complicanze associate all'influenza, le quali possono determinare esiti anche gravi, che possono richiedere il ricovero ospedaliero.

La vaccinazione rappresenta un mezzo efficacie e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze.

Quest'anno la vaccinazione antiinfluenzale sarà affiancata da quella contro lo Pneumococco, un batterio responsabile di Polmonite, Meningite e Setticemia, soprattutto a partire dai 65 anni di età e nelle persone con più malattie croniche. Molti soggetti sono portatori di questo batterio a livello delle alte vie respiratorie e la trasmissione avviene da persona a persona, tramite le goccioline respiratorie. I benefici di questa vaccinazione sono rappresentati dalla riduzione delle ospedalizzazioni e delle infezioni respiratorie che possono mettere a rischio la vita.
Attualmente è disponibile un vaccino dotato di efficacia elevata e permanente in grado di ridurre la gravità dell'infezione Pneumococcica. Quindi, mentre per l'influenza la vaccinazione va ripetuta ogni anno, per lo pneumococco basta una sola iniezione per tutta la vita.
Per questo motivo tutti i nati nel 1952, non ancora vaccinati, riceveranno una lettera di invito a presentarsi dal proprio Medico per beneficiare di entrambe le vaccinazioni.
I soggetti a rischio potranno beneficiare della vaccinazione gratuita anche nel corso di eventuali ricoveri ospedalieri.

La campagna antinfluenzale 2017-2018 durerà fino alla fine di dicembre, sarà comunque possibile ricevere la vaccinazione anche a gennaio.

Chiedi informazioni al tuo medico curante, è il principale partner della tua salute.

ultima modifica: 16 novembre 2017 Commenti / Suggerimenti