Dettaglio news

31 agosto 2017

Obbligo vaccinale per l'iscrizione agli asili nido, scuole dell'infanzia e alla scuola dell'obbligo

vaccinazione

TRIESTE, 31 AGOSTO  –  La normativa nazionale sui vaccini approvata di recente (Legge 31 luglio 2017 n. 119) introduce importanti novità sull’obbligo vaccinale. L’obbligo di vaccinazione riguarda i minori dagli 0 ai 16 anni di età compresi. Le vaccinazioni obbligatorie sono 10 e immunizzano contro: Difterite, Tetano, Poliomielite, Epatite B, Pertosse, Haemophilus influenzae tipo B, Morbillo, Rosolia, Parotite, Varicella (quest’ultima è obbligatoria a partire dai nati nel 2017, che la effettueranno al 15° mese di vita).
La documentazione, comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni o l’avvenuta prenotazione per effettuare la vaccinazione presso l’Azienda Sanitaria, dovrà essere presentata entro il 10 settembre 2017 per gli asili nido e le scuole materne, o entro il 31 ottobre 2017 in caso di iscrizione alla scuola dell’obbligo. Le scadenze sono le stesse anche per presentare l’attestazione dell’esonero, omissione o differimento nel tempo, per le vaccinazioni obbligatorie. Di seguito si presenta uno schema riassuntivo illustrante le tempistiche, la documentazione da presentare, i numeri telefonici di riferimento e le modalità di prenotazione.

Iscrizione agli asili nido e alle scuole materne (0 - 5 anni di età)
Termine: Entro il 10 settembre 2017.
Per frequentare queste strutture, è necessario essere in regola con gli obblighi vaccinali. A tale riguardo sarà necessario presentare un’autodichiarazione sulle vaccinazioni obbligatorie già effettuate, o sull’avvenuta prenotazione delle stesse, oppure il certificato vaccinale (se se ne è già in possesso).

Iscrizione alla scuola dell’obbligo (6 – 16 anni di età)
Termine: Entro il 31 ottobre 2017
L’iscrizione è comunque garantita, con le stesse modalità sopra descritte, ma sono previste sanzioni per chi non è in regola con i vaccini.


Documentazione da presentare ad asili nido, scuole materne e scuole dell’obbligo:

• Autodichiarazione
Sulla base del modello scaricabile dal link va redatta, da parte dei genitori, un’autodichiarazione inerente i vaccini somministrati, completa di consenso al trattamento dei dati, necessario – quest’ultimo - a permettere le comunicazioni tra Scuola e Azienda Sanitaria. Tale autodichiarazione va presentata all’amministrazione degli asili nido, scuole materne o scuole dell’obbligo.
Qualora i genitori abbiano presentato un modello di autodichiarazione privo del modello di consenso informato, potranno consegnare alla Scuola il modello di consenso informato in un momento successivo e il documento verrà trasmesso dalla Scuola all’Azienda Sanitaria (scaricabile qui).

• Certificazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie
Una volta presentata l’autodichiarazione, entro il 10 marzo 2018 dovrà essere presentata ad asili nido, scuole materne e scuole dell’obbligo, la certificazione comprovante l’avvenuta effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, prodotta o dalle Aziende Sanitarie o attraverso copia del libretto vaccinale del bambino/ragazzo. Nel caso in cui i genitori abbiano dato il consenso alla trasmissione delle informazioni dall’Azienda Sanitaria alla Scuola, tale certificazione verrà trasmessa automaticamente ed i genitori - anche per gli anni successivi - non dovranno presentare alla scuola alcuna documentazione.

• Attestazione comprovante l’appuntamento presso gli ambulatori vaccinali per l’effettuazione delle vaccinazioni dell’obbligo
Per i nati nel 2017, la gestione degli appuntamenti avviene direttamente a cura dei 4 Distretti Sanitari.


DISTRETTO 1 – Via Stock n. 2

mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 15.00
venerdì dalle ore 09.00 alle ore 11.00
tel. 040/39997859

DISTRETTO 1 - Aurisina 108/d –
mercoledì e venerdì dalle ore 08.00 alle ore 09.00
tel. 040/3997928

DISTRETTO 2 – Via Vespucci 7/1 –
lunedì dalle ore 08.30 alle ore 09.00
martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore15.30
tel. 040/3995527

DISTRETTO 3 – Via Valmaura 59 –
martedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
tel. 040/3995812

 DISTRETTO 4 – Via Sai 7 –
lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 09.00 alle ore 10.00
tel. 040/3997214

Gli appuntamenti, per la maggior parte dei casi, sono stati già fissati dal personale dei Distretti.
Per i nati dal 2001 al 2016, per le prenotazioni può essere contattato il numero 040-9897327 o il Call center unico regionale 0434-223522. In alternativa i genitori dei minori nati dal 2001 al 2016, potranno rivolgersi di persona alle farmacie dotate di CUP, oppure ai CUP dell’Azienda Sanitaria di Via Farneto 3 a Trieste (dal lunedì al venerdì 8 -13:30) e di via Battisti, 6 a Muggia (dal lunedì al venerdì 8 -14:30).

Se l’appuntamento per le vaccinazioni verrà dato anche successivamente all’inizio dell’apertura degli asili nido o delle scuole materne, il minore avrà comunque titolo a frequentare le stesse, presentando l’attestazione dell’appuntamento preso prima dell’inizio della frequenza, o l’autodichiarazione comprovante la richiesta all’Azienda Sanitaria di effettuare le vaccinazioni obbligatorie non effettuate.

• Attestazione di esonero da specifico vaccino per accertata immunità nei confronti della corrispondente malattia infettiva
Questa attestazione consiste nella copia di notifica di malattia infettiva superata, rilasciata dall’Azienda Sanitaria, oppure nell’attestazione rilasciata dal proprio Pediatra di Libera Scelta o Medico di Medicina Generale, sulla base di un esame del sangue con la valutazione del titolo anticorpale per patologie soggette a vaccinazione obbligatoria. I Pediatri di Libera Scelta e i Medici di Medicina Generale sono invitati a prescrivere quest'ultima valutazione solo nei casi in cui il test sia strettamente necessario, cioè quando abbiano, relativamente al proprio giovane assistito, consapevolezza di vaccinazione effettuata (anche se non documentata) o di avvenuta malattia (non notificata), e limitatamente alle malattie che conferiscono immunità permanente. Si sottolinea che non è prevista gratuità per tali test, che sono, quindi, a carico dell'assistito.

• Attestazione di specifiche condizioni cliniche che controindichino la somministrazione dei vaccini
È l’attestazione da parte del proprio Pediatra di Libera Scelta o Medico di Medicina Generale, che comprovi l’omissione o il differimento delle vaccinazioni obbligatorie, per il sussistere di specifiche condizioni cliniche, documentate, che ne controindichino in maniera permanente o temporanea la somministrazione. Tali condizioni cliniche devono rientrare in quelle previste dal Decreto stesso, ed indicate nello specifico documento dell’Istituto Superiore di Sanità.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web della Regione FVG - Pagina "Obbligo vaccinale per l'iscrizione a scuola".

ultima modifica: 20 settembre 2017 Commenti / Suggerimenti