Dettaglio news

21 luglio 2017

Adozione del nuovo Atto Aziendale

asuits atto aziendale

Albo Aziendale: Decreto n. 476 d.d. 19/07/2017

L'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste ASUITs nasce dalla fusione dell'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 1 "Triestina" con l'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Ospedali Riuniti" di Trieste, a seguito della L.R. 16 ottobre 2014, n. 17, recante "Riordino dell'assetto istituzionale ed organizzativo del Servizio sanitario regionale e norme in materia di programmazione sanitaria e sociosanitaria". La fusione rappresenta l'occasione per ridisegnare l'offerta dei servizi sanitari, nell'ottica della semplificazione dei percorsi, dell'appropriatezza e della proporzionalità degli interventi, per un uso consapevole e responsabile delle risorse pubbliche, e di ampliare i setting di apprendimento di studenti, specializzandi e professionisti, consentendo loro di sviluppare competenze professionali all'interno di un sistema integrato di servizi di prevenzione, diagnosi, cura, assistenza e riabilitazione. Infatti, l'integrazione in un'unica Azienda tra i servizi territoriali, l'Ospedale e l'Università rappresenta il vero aspetto innovativo, anche nel panorama nazionale, della riforma concepita ed attuata in Friuli-Venezia Giulia.
I principali aspetti innovativi sono:

  • integrazione tra Assistenza, Didattica e Ricerca trasversale a tutta l'Azienda (Ospedale-Territorio);
  • reti clinico organizzative;
  • direzione sociosanitaria;
  • organizzazione delle professioni sanitarie (Piattaforma e Aree);
  • Presidio Ospedaliero «Ospedali Riuniti» Hub di II livello.

ASUITs opera nel rispetto degli obiettivi istituzionali e di programmazione del SSR e dell'Università di Trieste per la quale costituisce l'Azienda di riferimento per le attività assistenziali essenziali allo svolgimento delle funzioni istituzionali di didattica e di ricerca del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute. La riorganizzazione conseguente alla concreta attuazione della riforma del SSR beneficerà anche dei lavori di ammodernamento e razionalizzazione delle strutture della rete dei servizi sanitari triestini che, concentrando in un'unica area l'offerta ospedaliera, porteranno al consolidamento dei ruoli di eccellenza di riferimento regionale e sovraregionale, al potenziamento dell'offerta per la popolazione anziana, nella post-acuzie e riabilitativa, nonché all'integrazione funzionale ed operativa dei diversi erogatori.
L'ambito territoriale è di 211,82 kmq., costituito dai territori dei sei Comuni che ne fanno parte: Duino Aurisina, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle, Sgonico, Trieste.
L'integrazione tra Servizio sanitario e Università rappresenta l'elemento costitutivo e fondativo di ASUITs che ne determina anche le finalità:

  • la prevenzione e la promozione della salute delle persone e della comunità;
  • l'evoluzione delle conoscenze scientifiche e l'innovazione tecnologica in ambito preventivo, clinico, organizzativo e didattico;
  • la formazione dei professionisti della sanità e la didattica nei corsi di laurea magistrale in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria, nei corsi di laurea triennali di area sanitaria, scuole di specializzazione, master di primo e secondo livello, corsi di perfezionamento.

Il principale e più importante patrimonio di ASUITs, per la realizzazione delle proprie finalità, è costituito dalle competenze delle persone che vi lavorano.
I punti rilevanti sono:
Rapporti con l'Università.
L'inscindibilità e pariteticità tra le attività assistenziali, di didattica e ricerca rappresentano un elemento essenziale per il miglioramento della salute della popolazione.
Formazione. La didattica rappresenta uno strumento di costruzione, mantenimento e miglioramento delle competenze degli operatori e del personale in formazione, pre e post-lauream, inscindibilmente legata alla attività assistenziale e di ricerca.
Ricerca. In ASUITs sono garantite le funzioni di supporto all'attività di ricerca svolta dal personale aziendale, universitario ed in formazione, che produca risultati scientifici misurabili.
Le reti clinico-organizzative. Le reti organizzative che si sviluppano in ASUITs sono caratterizzate da livelli di strutturazione e gradi di formalizzazione differenti, i cui nodi possono essere tutti interni all'Azienda o appartenere anche ad altre Aziende ed organizzazioni. Professionisti e strutture operative di ASUITs possono rappresentare nodi di più reti, attivate anche da altri enti ed istituzioni:

  • ASUITs, nell'ambito del modello hub&spoke, formalizzato dalla L.R. n. 17/2014, che parte dal presupposto che per determinate situazioni e complessità di malattia siano necessarie competenze rare e costose che non possono essere assicurate in modo diffuso, ma devono invece essere concentrate in Centri regionali di alta specializzazione a cui vengono inviati gli assistiti dagli ospedali del territorio ("servizi ospedalieri periferici"), costituisce hub di II livello per le specialità ivi presenti.
  • i Percorsi di Prevenzione, Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PPDTA) che consentono un utilizzo consapevole ed ottimale delle risorse per garantire equità di accesso alle cure e migliorare appropriatezza e qualità dei servizi.
  • le consulenze.

Le tecnologie assistive (TA). Le Tecnologie Assistive consistono nell'applicazione strutturata di conoscenze e abilità nel campo degli ausili, siano essi progettati per la generalità della popolazione ("mainstream") o per rispondere specificamente a determinate limitazioni funzionali ("assistive").
Comunicazione, partecipazione e trasparenza. La centralità del cittadino orienta la programmazione e le strategie organizzative e gestionali di ASUITs; sono pertanto favorite le occasioni di ascolto, proposta e controllo anche a fini di supporto, modifica o integrazione di attività. Tutte le attività istituzionali di informazione e di comunicazione dall'Azienda sono ricomprese in modo coordinato ed integrato nel Piano di comunicazione, che rappresenta uno degli strumenti con cui l'organizzazione rende note e valorizza le scelte e le iniziative poste in essere dall'Azienda. ASUITs opera nel rispetto del principio della trasparenza; l'Azienda rende quindi visibile e controllabile all'esterno il proprio operato, contribuendo a rendere conoscibile l'azione amministrativa.
Si riportano le nuove nomine dei Dirigenti dei Dipartimenti Aziendali:

DIPARTIMENTO: DIRIGENTE:
DIPARTIMENTO DI ASSISTENZA TERRITORIALE dott.ssa Emanuela Fragiacomo
Direttore del Distretto n.4
DIPARTIMENTO DI ASSISTENZA OSPEDALIERA dott.ssa Lucia Pelusi
Direttore della SC Presidio Medico Ospedaliero
DAI EMERGENZA, URGENZA, ACCETTAZIONE dott. Umberto Lucangelo
Direttore della SC Anestesia e Rianimazione
DAI CARDIOVASCOLARE prof. Gianfranco Sinagra
Direttore della SC Cardiologia
DAI MEDICINA dott. Giuliano Boscutti
Direttore della SC Nefrologia e Dialisi
DAI EMATOLOGIA, ONCOLOGIA E INFETTIVOLOGIA prof. Roberto Luzzati
Direttore della SC Malattie Infettive
DAI CHIRURGIA prof. Nicolò De Manzini
Direttore della SC (UCO) Clinica Chirurgica
DAI CHIRURGIA SPECIALISTICA prof. Roberto Di Lenarda
Direttore della SC (UCO) Clinica di Chirurgia Maxillofacciale ed Odontostomatologica
DAI NEUROSCIENZE, ORTOPEDIA, RIABILITAZIONE, MEDICINA DEL LAVORO prof. Massimo Bovenzi
Direttore SC Medicina del Lavoro
DAI MEDICINA DEI SERVIZI dott. Maurizio Ruscio
Direttore della SC Laboratorio Analisi
DIPARTIMENTO DI MEDICINA TRASFUSIONALE dott. Luca Mascaretti
Direttore della SC Medicina Trasfusionale
DAI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI dott.ssa Maria Assunta Cova
Direttore della SC (UCO) Radiologia Diagnostica ed Interventistica

L'accreditamento all'eccellenza di ASUITs. Dal 2008 a tutt'oggi l'Ospedale di Cattinara ha sostenuto tre accreditamenti all'eccellenza per gli standard ospedalieri ed universitari con la prestigiosa Joint Commission International.
I tre enti principali di accreditamento all'eccellenza nel mondo sono JCI, Accreditation Canada e Australian Council of Healthcare Standards. Mentre JCI si rivolge principalmente agli ospedali e poco ai percorsi territoriali, Accreditation Canada coniuga il rigore metodologico di accreditamento di JCI a una visione più allargata che include tutti i setting di assistenza e prevenzione tipici delle organizzazioni con componente territoriale. ASUITs si avvia pertanto ad un nuovo salto di qualità, stringendo una partnership con Accreditation Canada, per perseguire l'accreditamento globale di tutta la sanità pubblica triestina, in un continuum assistenziale che includerà l'assistenza primaria, l'assistenza territoriale, l'assistenza ambulatoriale, la prevenzione e la salute della popolazione, i laboratori e gli ospedali.

torna su
ultima modifica: 3 agosto 2017 Commenti / Suggerimenti