Come si svolge

Il progetto si basa sulle esperienze toscane, i cui risultati sono consultabili nel documento dell'Agenzia Regionale di Sanità della Toscana "Progetto SAPerE - Fase 2 - Rapporto finale di ricerca"

Sono previste due tipi di indagine:
a) una condotta attraverso l'analisi della documentazione clinica;
b) l'altra attraverso la raccolta dati con un questionario che sarà inviato a domicilio di tutte le persone dimesse, nel 2014, da Cattinara in seguito ad Ictus, che non erano state ricoverate per lo stesso motivo nell'anno precedente. Il questionario utilizzato in Toscana è stato adattato al contesto triestino anche grazie al contributo di alcuni soci di Alice che hanno contribuito a migliorare contenuto e forma del questionario.

In particolare, durante l'incontro sono emerse le difficoltà che devono affrontare e la solitudine spesso vissuta dai familiari/Care Giver. Per questo motivo è stato inserito uno spazio per dar voce a chi sta vicino alla persona colpita da ictus e la accompagna in un percorso spesso lungo e faticoso.

ultima modifica: 29 aprile 2016 Dedicato a Commenti / Suggerimenti
Questo contenuto è dedicato a:

Anziani e non autosufficienti